Impresa -BANCARIO e FINANZIARIO -

Cosa è la Centrale Rischi ? Cosa comporta l'iscrizione ? Quali sono i rimedi ?

Appuntamento con l'avvocato OnLine

Hai il fondato timore di essere stato segnalato dalla tua banca alla Centrale Rischi della Banca d’Italia? 

L’avv. Francesco Giunti svolge, da tempo, attività di consulenza e assistenza legale a favore di piccole e medie imprese e privati che si sono trovati di fronte alle problematiche connesse alla segnalazioni alla CR da parte di istituiti di credito.

Prenotando un appuntamento con l'avv. Francesco Giunti sarà possibile ricevere i primi chiarimenti utili per affrontare in concreto la questione in tale ambito e per avere contezza della strategia da predisporre sia per prevenire la segnalazione che per inibirne gli effetti su tutti i livelli.

 

Francesco Giunti

Francesco Giunti

Iscritto all'Ordine degli Avvocati di Firenze dal 2016, ha proprio Studio Legale in Empoli; assiste e svolge consulenza legale a favore di istituti bancari, PMI, liberi professionisti e privati, in particolare nel settore del recupero crediti, nel contenzioso bancario e finanziario, nella consulennza in materia di diritto condominiale, assistenza di imprese in relazione agli adempimenti in materia di privacy. In Justicelaw OnLine eroga servizi legali in materia di diritto bancario e finanziario, privacy, diritto condominiale.

Non sei a conoscenza di quali effetti economici e giuridici essa comporti e ne vorresti sapere di più?

Confidiamo che le seguenti note ti siano di aiuto e supporto.

La segnalazione alla CR ha, infatti, conseguenze economiche negative per l’impresa segnalata (ed anche per i cointestatari del rapporto, i soci di società di persone ed i soggetti che hanno rilasciato garanzie reali e personali), andando ad incidere sul suo “merito creditizio”

È fondamentale, quindi, capire, da una parte, quali sono i presupposti per la segnalazione, e come scongiurarli è il primo passo per evitare di incontrare effetti deleteri per l’impresa e chi la garantisce; dall’altra, in caso di segnalazione effettuata, è importantissimo valutare se questa sia avvenuta nel rispetto della buona fede e diligenza bancaria e se sia legittima, perché, in caso contrario il soggetto segnalato ha diritto, oltre che alla sua rettifica o alla sua cancellazione, anche al risarcimento dei danni.

Prenotando un appuntamento con l'Avv. Giunti sarà possibile ricevere chiarimenti utili per affrontare la questione di proprio interesse.

 

Questo servizio è adatto a imprese e privati (garanti delle medesime o loro soci illimitatamente responsabili) che vogliono avere un primo orientamento legale su come funziona la Centrale Rischi della Banca d’Italia e cosa comporta la segnalazione in essa.

La finalità di questo servizio è sia consulenziale teorica (e cioè l'esposizione dei parametri normativi di cui è necessario tener conto) che operativa, offrendo un servizio sia di primo approccio alla situazione concreta dei soggetti interessati che di esposizione della strategia da adottare (mediante anche l’individuazione del servizio legale più appropriato al caso descritto), comprensiva dell’esposizione degli strumenti processuali più idonei da attivare e della tipologia di danni eventualmente da risarcire.

Il servizio si propone, quindi, di offrire, sulla base della legislazione vigente in materia, delle prime risposte utili ad affrontare la problematica prospettata dagli interessati. Tecnicamente il Servizio consiste nello Studio di fattibilità di cui all’articolo 8.2.1.2 della Quality Policy

Il presente servizio non comprende:

- la rappresentanza in giudizio;

- la disamina di documentazione specifica.

All'esito dell'appuntamento di orientamento l’avvocato potrà consigliare quale ulteriore servizio legale l'utente sia utile acceda; l'utente potrà richiedere un preventivo per la predisposizione dell’invito alla mediazione obbligatoria o per la rappresentanza in giudizio, che gli verrà messo a disposizione mediante area riservata.

Questa consulenza avviene in forma orale, tramite videochat o telefonata diretta con l'avv. Giunti, per la durata di 20 minuti.

Il presente servizio viene erogato dall'avv. Giunti avendo come riferimento gli articoli 53 comma 1 lett. B), 67 comma 1 lett. B) e 107 comma 2 del TUB; la delibera CICR del 29 marzo 1994; la Circolare della Banca d’Italia n. 139 dell’11 febbraio 1991 con gli aggiornamenti; gli articoli 1175 e 1375 del codice civile. L'avv. Giunti ha cura, inoltre, di considerare la giurisprudenza in materia.

Lo studio di fattibilità del presente servizio comprende:

- la serie di verifiche preliminari di cui all'articolo 8.1 della Quality Policy;

- in via aggiuntiva la valutazione di eventuali prescrizioni e/o decadenze intercorse, la valutazione di un eventuale carenza di legittimazione, di una manifesta infondatezza della richiesta formulata dall'utente.