Impresa -BANCARIO e FINANZIARIO -

Richiesta di accesso alla documentazione bancaria: predisposizione istanza personalizzata

Atto legale personalizzato OnLine

E’ assai frequente che, nei rapporti intrattenuti con gli istituti di credito, la documentazione relativa ai conti correnti od ai finanziamenti o mutui assuma, negli anni, dimensioni ed articolazioni tanto notevoli da renderne difficoltosa la conservazione.

È facile, in queste ipotesi, che molti documenti non siano più reperibili e si smarriscano proprio nel momento in cui ci servono. Può anche accadere, del resto, che alcuni documenti non siano stati mai consegnati dalla banca anche nel caso di atti che avremmo dovuto ricevere obbligatoriamente.

In tutti queste ipotesi si pone un importante problema di ricostruzione esatta del rapporto bancario e della sua evoluzione, che assume connotati ancor più rilevanti qualora si intenda contestare determinate operazioni effettuate dell’istituto di credito.

Nel caso, ad esempio, in cui si voglia procedere ad una verifica relativa alla usurarietà del mutuo od alla presenza di anatocismo nel conto corrente bancario, diviene imprescindibile il possesso di tutta la documentazione utile, come il contratto di apertura del rapporto, gli estratti conto ed il piano di ammortamento.

Tale esigenza nasce, del resto, anche dal dovere di fornire tutte le necessarie prove in sede di giudizio poiché, come ha chiarito la giurisprudenza, gli oneri probatori incombono sul soggetto che intende muovere la contestazione. Come possiamo muoverci in casi come questi? Come possiamo agire per recuperare la documentazione che, per qualsiasi ragione, non è a nostra disposizione?

Il rimedio è offerto dal testo normativo che regola, in modo organico, la materia del diritto bancario, ovvero il Testo Unico Bancario (TUB). Più in dettaglio, l’art. 119 TUB sancisce il diritto di ogni cliente bancario, nonché dei suoi eredi, di ottenere copia di tutta la documentazione relativa ai rapporti intrattenuti con l’istituto di credito. A tal fine, dunque, occorrerà formulare un’apposita istanza in cui si richiederà alla banca il rilascio di copie dei documenti e degli atti di cui necessitiamo.

Sarà fondamentale, si badi bene, che la redazione della missiva sia effettuata nella maniera più precisa possibile, dopo aver esattamente e puntualmente analizzato la questione e verificato cosa, realmente, si vuole accertare. La documentazione bancaria presenta profili particolarmente tecnici, spesso oscuri per i consumatori, sicché è di estrema importanza individuare con correttezza e cognizione gli atti da richiedere.

Si tratta, d’altronde, di una richiesta dagli effetti particolarmente significativi giacché fa sorgere in capo alla banca l’obbligo giuridico di dare riscontro e di fornire quanto richiesto entro un congruo termine e, comunque, non oltre novanta giorni dall’istanza

L’eventuale omessa risposta costituirà un vero e proprio illecito che potrà essere fatto valere nelle opportune sedi. In ogni caso, anche nelle ipotesi, frequenti, in cui non vi sia risposta, la formulazione formale della richiesta comporterà importanti conseguenza poiché consentirà, comunque, di agire in giudizio per le nostre pretese dimostrando che il mancato assolvimento dei doveri probatori è attribuibile esclusivamente alla condotta illecita della banca.

L’individuazione della documentazione da richiedere e la formulazione della richiesta costituiscono attività estremamente specialistiche per cui è opportuno rivolgersi ad un professionista del settore.

L’avv. Michele Ragone esercita la professione di avvocato con specializzazione nel diritto bancario e finanziario, assistendo quotidianamente le piccole e medie imprese ed i privati nei rapporti con gli istituti di credito.

Prenotando la predisposizione dell’atto a cura dell’avv. Michele Ragone sarà possibile acquisire un atto stragiudiziale personalizzato utile per affrontare, in concreto, la questione di proprio interesse e tutelare i propri diritti.

A partire da € 290 ( * maggiori informazioni )

Michele Ragone

Michele Ragone

Iscritto all'Ordine degli Avvocati di Bari dal 2016, ha proprio Studio Legale in Modugno (Ba).

Il servizio è adatto a imprese e/o privati che intendano entrare in possesso della documentazione relativa ad un rapporto intrattenuto con il proprio istituto di credito.

Il servizio comprende:

- la redazione di una richiesta personalizzata da indirizzare alla banca finalizzata ad ottenere la documentazione chiesta.

Il presente servizio non comprende:

- la rappresentanza in giudizio; la formulazione di pareri su profili di irregolarità del contratto bancario.

All'esito dell’erogazione del servizio l'utente potrà richiedere un preventivo per la redazione di un parere specialistico che verrà messo a disposizione dell'utente mediante area riservata.

Questo atto personalizzato viene predisposto ed inviato al cliente in forma scritta tramite area riservata.

Successivamente l’avv. Ragone si renderà disponibile per un breve chiarimento via chat o telefono.

Lo studio di fattibilità del presente servizio comprende:

- la serie di verifiche preliminari di cui all'articolo 8.1 della Quality Policy;

- in via aggiuntiva la valutazione di eventuali prescrizioni e/o decadenze intercorse, la valutazione di un eventuale carenza di legittimazione, di una manifesta infondatezza della richiesta formulata dall'utente.

Il presente servizio viene reso dall’avvocato avendo come parametri normativi di riferimento l’Articolo 119 del TUB (Testo Unico Bancario, D.lgs. 385/1993)